“Oh che meraviglia c’è la rubrica di Eva!” 

Esatto.
Sono tornata. 

Questa settimana ho scelto, per voi, un tema originale: la geometria.
Sì so cosa pensate: ormai si vedono triangoli, spirali, e forme geometriche ovunque, ma la realtà è che funzionano. Un design pulito e preciso attira molto di più perché in una società che ricerca la perfezione, in tutte le sue forme, diventa più congeniale e piacevole la vista di figure lineari e simmetriche. E poi sono bellissime, cos’altro volete?

Iniziamo con uno dei miei font preferiti, il Sequi. L’ho utilizzato per il progetto Phenomena del nostro collettivo (fateci un salto perché ne vale davvero la pena) ed è sicuramente nella top 5 dei preferiti, il bold mi ha conquistata. So che pensate che non è un carattere facile da usare, ma lasciate che siano le sue linee a guidare la vostra ispirazione.

Font Sequi

Preview font Sequi

 

Siccome in un articolo hipst- che si rispetti devono esserci tassativamente almeno dei triangoli, ho trovato queste bellissime texture – linee, punti e cerchi in 3D – e questi background che riprendono lo stile low poly che io, come è facile da immaginare, adoro.

Texture 3D

Preview texture 3D

 

Background Low Poly

Preview background Low Poly

 

Continuiamo con un set di icone in cui mi sono imbattuta per caso, mentre mi perdevo in quell’abisso fatto di Pinterest, Facebook e Google. Non ci sono triangoli, non ci sono forme particolari, ma sono semplici e precise e quindi meritano assolutamente una menzione speciale in questo post.

Set Icone

Preview set di icone

 

Last but not least la palette colori. Questa è stata una dura sfida: esiste il colore della perfezione? Come si fa a decidere? Io ho provato, con l’aiuto di alcuni membri del collettivo, a cercare dei toni che esprimessero l’idea di geometria, aldilà del significato matematico. La prima parola che mi/ci è venuta in mente è asettico, con colori freddi. Colour Lovers ha fatto il resto.

Palette

Preview palette

 

Lieta, come sempre, di esservi stata d’aiuto, concludo qui e vi rimando a mercoledì 8 giugno per il terzo articolo di Risorse di Origine Controllata!