La ‪#‎GiornataMondialeDelLibro‬, all’estero identificata con l’hashtag ‪#‎WorldBookDay‬, e in Italia con quello ‪#‎IoLeggoPerché‬, viene istituita nel 1996 per ricordare i 1616 scrittori venuti a mancare proprio il 23 aprile, tra questi anche William Shakespeare. È patrocinata dall’UNESCO per promuovere la lettura, la diffusione dei libri e la protezione della libertà intellettuale, per questo è anche detta la giornata del diritto d’autore.

Anche conosciuta come quella del libro e delle rose, ricorre lo stesso giorno della festa di San Giorgio, quando la tradizione vuole che un uomo doni una rosa alla sua donna. Per questo in Catalogna i librai sono soliti regalarne una per ogni libro venduto il 23 aprile.

L’insieme di fogli che maneggiamo quando ancora sappiamo a stento riconoscere colori e figure, è in realtà uno tra i primi oggetti che autorità politiche e religiose estremiste tenta di distruggere per limitare gli uomini.

 

Per questo il collettivo della Massoneria Creativa ha deciso di esprimere la sua opinione, e prestare attenzione a uno dei simboli della libertà e alimento per la creatività, impugnando le armi a lei più affini.

 

Buona visione!

 

 

Valentina Zampedri

Alice Celia

Sergio Scalet