Netflix ci ha saputi deliziare con le sue serie televisive dal sapore di passato. Invece la NBC ci porta tra il 2016 e il 1970 con This Is Us, serie televisiva statunitense, creata da Dan Fogelman. 18 episodi per 42 minuti ciascuno. Il genere su cui si improntano è la commedia drammatica.

thisisus_2Una coppia, di cui lei estremamente incinta, che festeggia in maniera inusuale il compleanno di lui.
Una donna, in evidente stato di obesità, che guarda i bigliettini che lei stessa ha attaccato sui cibi per non mangiarli.
Un uomo d’affari che attende delle notizie importanti.
Un attore di sit-com immerso nei suoi drammi esistenziali.
Jack (e Rebecca, la moglie nda), Kate, Kevin e Randall. Questi sono i protagonisti di cui conosceremo le storie.

Quattro persone che hanno in comune una cosa: compiono gli anni nello stesso giorno.

Storie di vita apparentemente normali di persone che hanno l’obbligo di scegliere che strada intraprendere per il proprio futuro, senza contare che il loro futuro inciderà inevitabilmente su altre persone e sul loro futuro.

Una serie di Fortunati eventi, tanto per parafrasare.

Tra il primo episodio e il secondo si ha una piccola variante nella storyline.
Un plot twist paragonabile al Nastro di Möbius: un filo immaginario dove troviamo gli stessi protagonisti che si muovono, finché ad un certo punto il nastro si flette incrociando e fondendo le storie. Diventano qualcosa di nuovo, o vecchio, a seconda dei punti di vista, innescando una serie di randez vous.

esemplificazione del Nastro di Möbius

esemplificazione del Nastro di Möbius

 

This is Us è una serie che non lascia nulla al caso.
Episodio dopo episodio una serie di colpi di scena stravolge le aspettative dello spettatore lasciandolo di stucco.

”Mi piace pensare che hai preso il limone più aspro che la vita potesse darti e l’hai trasformato in qualcosa di simile a una limonata.”

Perché non c’è limone troppo aspro che non possa diventare qualcosa come una limonata.